Produzione 2019-02-12T15:00:05+00:00

Propagazione in vitro

La propagazione ha inizio prelevando delle parti della pianta le cosiddette cellule meristematiche, che sono in grado di trasformarsi in ogni sorta di nuove cellule. I meristemi vengono inseriti in una provetta in cui è presente un substrato di agar, che contiene alcuni nutrienti e ormoni. In questo modo, il tasso di crescita e la fuoriuscita delle radici possono essere controllati in modo ottimale. Il lavoro viene eseguito in condizioni di laboratorio assolutamente sterili. Dopo l’inserimento, i meristemi entrano in una cella di crescita. A seconda della varietà, rimangono nelle giare per un massimo di sei settimane prima che i nutrienti vengano consumati e i germogli siano estratti. Infine, ha luogo l’avvio della radicazione. Le piante vengono quindi nuovamente divise e continuano a crescere in nuovi vasi, oppure vengono rimosse dal vaso e poste in lana di roccia (o substrato alternativo) per il radicamento.

La propagazione in vitro delle piante di cannabis consente quindi la produzione di piante sterili con specifiche proprietà di principi attivi. La stabilità genetica delle piante è così rafforzata, le piante sono prive di malattie, parassiti e virus, e questo senza alcun uso di pesticidi. Durante l’intero processo di disinfezione delle piante, Flowery Field non usa antibiotici.

Produzione convenzionale

La produzione convenzionale di talee consiste nel tagliare, piantare, radicare e trapiantare le piante di canapa. In tutti questi passaggi, Flowery Field presta particolare attenzione all’igiene. Tutti i dipendenti indossano i guanti, i materiali di lavoro e le superfici di lavoro vengono costantemente disinfettati. In questo modo si evita la diffusione di malattie e parassiti.

Il taglio delle talee viene effettuato con particolare cura, in modo da non danneggiare i canali delle piante delicati e sensibili. Le piante madri vengono tagliate in modo che tutti i germogli freschi siano alla stessa altezza. In questo modo viene garantita una dimensione e una vitalità omogenea delle talee. Per facilitare le radici della pianta, l’estremità dello stelo delle talee viene tagliata ad angolo. Le piantine vengono poi irrigate con una soluzione nutritiva.

Ambiente perfetto per la radicazione

Le talee tagliate sono accuratamente posizionate in lana di roccia umida o altri substrati alternativi in base alle necessita del cliente. Le talee vengono conservate fino a quando non radicano mantenendo un umidità molto elevata in una camera con nebulizzatori, in modo che il fabbisogno idrico sia coperto in modo ottimale. Le fonti di luce utilizzate sono  tubi al neon, che forniscono uno spettro perfetto per la crescita. A temperatura costante e umidità molto elevata, le piante producono un apparato radicale sufficiente entro 14 giorni.

Tutte le piante sono accuratamente selezionate e le selezioni più vecchie sono genetica mente ringiovanite nel laboratorio in vitro per mezzo della propagazione dei meristemi. Il risultato è piante di cannabis stabili e perfettamente allevate senza virus o infestazioni da parassiti.